Alzheimer – miglioramenti a vista d’occhio

Cara Gabriella,

ti scrivo per comunicarti che vedo un paziente con Alzheimer una volta ogni 15 giorni e ho iniziato a fare il massaggio con lo spazzolino, riferisce di stare meglio dopo la terapia, anche la sensazione degli occhi che gli escono dalle orbite diminuisce. Oggi gli ho detto di iniziare a farlo da solo tutti i giorni e ha apprezzato molto la proposta.

Il Pollice

Mi faceva male il pollice…

…della mano sinistra da una settimana, questo dolore lo sentivo forte quando sfioravo il dito e non lo sentivo più quando calcavo.
la cosa mi faceva strano visto che toccandolo appena mi faceva molto male e quando calcavo forte spariva completamente il dolore, allora visto che il pollice corrisponde ai più grandi affetti della persona, mi son chiesta : chi è che quando mi sfiora a malapena (ossia ignora, o considera poco) mi fa male e invece quando mi tocca forte (ossia mi considera molto) non mi fa male? mi è subito venuto da rispondere le mie cugine che abitano sopra di me che, che per colpa della mamma invidiosa sfasciafamiglie a periodi mi salutano, abbracciano ecc e a periodi si nascondono se mi incontrano per le scale e non mi salutano.
per me sono come sorelle, siamo cresciute insieme e anche se cerco di farmi scivolare le cosa addosso evidentemente non basta, infatti il mio organismo l` ha somatizzato nel pollice.
appena ho tradotto la metafora il dolore al pollice che da una settimana mi tormentava e sparito istantaneamente.
grazie dottoressa per la sua meravigliosa terapia verbale.